I cartoni più visti del 2016

I bambini hanno gusto, in fatto di cioccolate ma anche di cartoni animati!

 

Le mamme e i papà, anche le nonne e i nonni babysitter, spesso credono che ai bambini basti guardare qualsiasi cartone animato per essere felice. Bisogna però iniziare ad ascoltare i nostri figli perché, come noi amiamo o meno una serie tv, anche loro hanno le preferenze nella serie dei cartoni animati proposti in tv. La domanda è: quali sono i cartoni animati più amati dai bambini?

Iniziamo da quello che forse i genitori odiano maggiormente: Peppa Pig. L’irriverente maialino che tratta un po’ male i genitori ma che risulta tanto dolce ai più piccoli, che quelle offese non le notano. Il punto di scontro tra nonne, mamme e figli però resta l’insegnamento a lanciarsi nelle pozzanghere di fango che non è il massimo dell’insegnamento di questo cartone animato.

Un’altra maialina sta avendo successo, inaspettato, su Rai YoYo. È Olivia che si caccia sempre nei guai in ogni puntata che vediamo. La storia è tratta da un libro, bestseller di Ian Falcone, che ha vinto numerosi premi di letteratura infantile. La trama deve essere davvero avvincente per aver vinto premi e guadagnato l’affetto dei bambini in così poco tempo. 

Tra i cartoni animati adesso in onda vi è anche uno molto “serio”, Manny Tuttofare. Il protagonista risolve i problemi della sua città, Sheetrock Hills, mostrando con adulta capacità ironica, la globalizzazione del mondo moderno. Manny però è ispanico e se nella lingua originale, inglese, il bilinguismo dei personaggi diventa didattico, in Italia perde la sua importanza a causa delle traduzioni. Cosa può piacere ai bambini di questo cartone animato? Beh, gli attrezzi da lavoro che parlano! Tutti i bambini hanno sempre parlato con sedie e cacciavite, ora li possono sentire rispondere alle loro immaginarie domande. 

Ritorniamo nel mondo animale con Topo Tip, un topolino molto simpatico che cerca di farsi strada sul panorama animato con la sua famiglia. Possiamo con tranquillità affermare che non è facile per un topo avere alle spalle la tradizione di un Topo molto, molto famoso. Però vediamo come le sue normali store di bambino/topo si evolvono.

Dai topi alle pecore con Shaun the Ship, protagonista di un cartone animato molto seguito dai bambini italiani e non. La pecora vive in una campagna inglese dove succede davvero qualsiasi cosa. Una serie così conosciuta che la protagonista è stata inserita tra i personaggi del cortometraggio ”Una tosatura perfetta” che nel 1995 conquistò un Oscar. I personaggi del cartone animato ideato da Nick Park hanno saltato la staccionata del grande cinema con un film nel 2015 "Shaun vita da pecora, il film". 

Dalla Russia con furore, e che furore, arriva Masha, pestifera bambina che tratta malissimo il suo amico orso. Un cartone animato da record, con gadget e palloncini di tutti i tipi in Italia. Negli Stati Uniti stanno già pensando ad un remake del cartone animato, dimostrando il successo della piccola Marsha, ma anche, politicamente parlando, dell’eliminazione delle controversie con la Russia.

Dal 1985 con amore degli adulti che sicuramente lo ricorderanno, arriva Sam il pompiere. Sono cambiate le tecniche e la grafica di questo meraviglioso cartone animato ma non l’anima del personaggio che passa la sua vita a spegnere incendi nella cittadina di Pontypandy.

Eroina contemporanea è la Dottoressa Peluche, personaggio significativo degli ultimi anni, che usa lo stetoscopio per sentire il battito del cuore dei suoi animali di stoffa. La protagonista è Dottie, una bambina di sei anni che si prende cura dei suoi animali in un ambulatorio improvvisato. Ad aiutarla Hallie, ippopotamo infermiere che sa come far ridere i suoi pazienti per rendere meno sofferente la degenza, e Bianchina, una pecora che si prende sempre cura di tutti con tanta premura e amore.